BIOGRAFIA

 

Anna Ugolini (soprano), fiorentina. studi letterari e vocazione poetica presto incoraggiata da riconoscimenti e premi letterari, nasce come cantante lirica nel coro gospel del M° Gianna Grazzini con il quale si esibisce come soprano solista. I suoi studi di tecnica vocale proseguiranno col soprano Stefania Renieri e successivamente col M° Pietro Masi e il M° Jorge Ansorena.

Intanto esordisce come protagonista ne “L'acqua cheta” al teatro La Gran Guardia di Livorno: definita dalla critica un‘ “Anita di voce straordinaria” è premiata al teatro Verdi di Montecatini Terme. Sul versante operettistico si specializza, sotto la direzione di Beppe Ghiglioni prima e di Raul Bulgherini poi, anche nel ruoli di Anita ne’ L’Acqua Cheta, di Bon Bon ne’ Il Paese dei Campanelli, Josepha ne’ Al Cavallino Bianco, Agatina ne’ Il Giocondo Zappaterra, Nella in Casa mia, casa mia e qualche anno più tardi il ruolo di Grazia ne’ Il Gatto in Cantina. Inoltre collabora per una serie di spettacoli del regista Goffredo Gori, a fianco dei baritoni Giorgio Gatti e Alessandro Petruccelli, nei suoi spettacoli operistici-operettistici e con il pianista e compositore Andrea Nesti con il quale si cimenterà nel campo della Musica Contemporanea con un progetto di fusione fra improvvisazione contemporanea canto lirico e poesia.

D'ora in poi alternerà l'attività concertistica classica collaborando anche con vari cori lirici toscani, a quella di versatile cantante-attrice e autrice dei suoi spettacoli teatrali.

 

Alessandro Pegoraro (tenore) fiorentino di padre veneto, dopo aver conseguito il diploma di Perito Elettronico ha iniziato gli studi di tecnica pianistica presso la Scuola di Musica Michelangelo Paoli con il M° Ennio Clari. Successivamente ha continuato gli studi di tecnica pianistica e composizione presso il C.A.M. con il M° Andrea Nesti.

Parallelamente, lo studio della tecnica vocale e del canto lirico con i maestri Nicoletta Curiel, Pietro Masi, Paride Venturi e Jorge Ansorena. Ha mosso i primi passi nel panorama del “belcanto” esibendosi in concerti lirici e successivamente è stato ingaggiato dalla Compagnia Fiorentina di Operette diretta da Beppe Ghiglioni per interpretare i ruoli di Cecco ne’ L’Acqua Cheta, di Hans ne’ Il Paese dei Campanelli, l’Avvocato Bellati ne’ Al Cavallino Bianco e Beppino in Casa mia, casa mia e qualche anno più tardi il ruolo di Giovanni Martini ne’ Il Gatto in Cantina.

Ha collaborato in qualità di direttore artistico musicale ad eventi come la Biennale di Arte Contemporanea a Firenze.

Contemporaneamente all’attività lirico concertistica ed operettistica ( ricordiamo inoltre“L’ Omaggio a Giuseppe Pietri” con L'Orchestra da Camera Fiorentina diretta dal M° G. Lanzetta), ha iniziato la collaborazione artistica con il soprano Anna Ugolini, occupandosi anche della parte musicale e promozionale degli spettacoli.

Oltre all’attività teatrale, per sette anni è stato membro attivo dell’associazione A.N.I.M.A. per il recupero psico-motorio di persone con disabilità, conseguendo il diploma per “L’Approccio Sportivo per Persone con Disabilità” e succesivamente il “Diploma di Operatore Shiastu”.

 

Da alcuni anni i due cantanti lirici hanno dato vita ad un sodalizio artistico con concerti lirici tradizionali in Italia e all'estero, e operette (L'acqua Cheta, Il Paese dei Campanelli,Al Cavallino Bianco,La Vedova Allegra,Il Giocondo Zappaterra,Casa Mia Casa Mia,Il Gatto in Cantina, L'Operetta Che Non C'è, Storia Di Un'Adorabile Leggerezza di Brunetto Salvini, Il Cantico dei Cantici e150’anni e non li dimostra collaborando con il regista e attore Alessandro Calonaci) ottenendo consensi di pubblico e di critica “non solo per le doti canore ma anche per la grande presenza scenica” e il loro naturale affiatamento in teatri prestigiosi quali La Gran Guardia di Livorno, La Pergola, Rifredi, Le Laudi e Puccini di Firenze, Metastasio di Prato, Teatro Dante di Campi Bisenzio, Teatro Verdi e Palasport di Montecatini T. (in cui abbiamo ospitato l’attore Sergio Forconi), Teatro stabile di Grosseto, L'Arena di Casciana Terme, Teatro dell'Unione di Viterbo, Garibaldi di Figline, Teatro dell'Olivo di Camaiore, La Città del Teatro di Cascina, Teatro dei Leggieri di San Gimignano, Teatro Puccini di Altopascio, Teatro Odeon e Shalom di Empoli, Manzoni di Calenzano, Teatro Del Popolo di Castelfiorentino,  Metropolitan di Piombino, Teatro dei Vigilanti di Portofferaio, e molti altri fra cui La Versiliana di Marina di Pietrasanta dove riscuotono un vivo e personale plauso da parte degli spettatori e delle recensioni giornalistiche.

 

Successo popolare e interesse degli addetti al lavori anche per i

Concerti-Spettacolo che portano la firma di Anna Ugolini, interpretati dai due artisti nella loro duplice veste di “attori-cantanti”: un'operazione “unica ed originale nel suo genere” volta a rendere accessibile ad un target di pubblico vasto ed etereogeneo la grande tradizione lirica di Verdi, Puccini e Mascagni collegandola alla lirica cosiddetta leggera all'interno di una ben definita struttura teatrale.

 

Ne ricordiamo due in particolare:

“Toscana Amore Mio e “Tu che m’hai Preso il Cuor!”.

Il primo di opera, operetta e canzoni fiorentine, dedicato interamente alla musica e alla cultura toscane, il secondo di respiro più internazionale sono stati rappresentati in innumerevoli piazze, palcoscenici ed associazioni italiane e straniere, dal piccolo e storico borgo medievale al grande Palasport di Montecatini Terme davanti a 2.000 spettatori, nonché presso gli Istituti Italiani di Cultura  all'estero, senza però dimenticare mai chi non può più recarsi a teatro, con l'iniziativa diventata ormai un appuntamento attesissimo e ricorrente, di portare questi spettacoli teatrali in versione integrale nelle Case di Riposo.